Close

4 Aprile 2019

Resoconto dell’incontro sul raddoppio della FL3 Roma-Viterbo del 2 aprile 2019

Resconto incontro raddoppio FL3 Roma-Viterbo

Nella giornata dello scorso martedì 2 aprile si è svolto un incontro rivolto alla cittadinanza, per parlare del progetto del raddoppio tra la stazione di Cesano di Roma e di Bracciano.

Incontro sul raddoppio, i presenti

incontro raddoppio FL3 Roma-Viterbo-1 Sono intervenuti l’Ing. Torassa, Direttore presso RFI, l’Assessore Regionale alla mobilità e trasporti Mauro Alessandri e il Consigliere Emiliano Minnucci, moderava il Consigliere Comunale di Bracciano, capogruppo PD Chiara Mango.

L’ing. Torassa ha spiegato il progetto previsto per la nostra rete ferroviaria, spiegando che, date l’importanza dell’investimento e le problematiche esistenti , il progetto sarà diviso in due fasi.

Ha illustrato, in modo puntuale e preciso, quali saranno gli step del primo progetto confermando che la spesa prevista, circa 250 Milioni di euro, è stata stanziata e l’Iter di autorizzazioni è partito.

L’inizio dei lavori è previsto per il 2021, questo è infatti il tempo necessario affinché si possano effettuare le gare d’appalto ed ottenere tutte le autorizzazioni.

Questo primo progetto prevede che vengano effettuati lavori nella stazione di Anguillara, che rimarrà nella posizione attuale ma che sarà ammodernata al fine di garantire i massimi standard da un punto di vista ambientale e di abbattimento delle barriere architettoniche.

La stazione di Vigna di Valle, facente parete della prima parte del progetto sarà invece spostata di circa 700 m. rispetto alla posizione attuale

Saranno previste aree di parcheggio gratuite.

Quali i disagi previsti?

L’Ing. Torassa ha ritenuto importante sottolineare quanto sia importante per RFI che, coloro che viaggiano non risentano eccessivamente di questi lavori e per tale motivo dureranno per circa un paio d’anni, saranno previsti lavori soprattutto di notte e durante l’estate.

Ed il raddoppio fino a Bracciano?

Per quanto riguarda Bracciano, sempre L’ing. Torassa ha garantito che farà parte del secondo progetto.

La motivazione dietro tale scelta è dovuta a diverse problematiche quali:

  1. la presenza di un tracciato particolarmente ostativo;
  2. la stazione all’interno del centro abitato;
  3. la volontà di non interrompere il servizio durante lo svolgimento dei lavori.

Gli interventi dei rappresentanti del comprensorio

incontro raddoppio FL3 Roma-Viterbo-14 Sono intervenuti quindi i rappresentanti del comprensorio i quali hanno posto delle domande ai presenti rivolte al possibile disagio che potrebbero avere i cittadini, hanno avanzato scetticismo rispetto al divenire del progetto pur mostrandosi felici della decisione intrapresa, hanno richiesto un rapido abbattimento delle barriere architettoniche esistenti.

Il Consigliere Minnucci e L’assessore Alessandri hanno quindi rassicurato la cittadinanza rispetto al progetto riferendo di aver voluto organizzare questo incontro per mostrare un progetto già in stato di avanzamento mostrando alla cittadinanza un progetto concreto e non solo una possibilità.

Sempre il Consigliere Minnucci ha riferito che l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni esistenti era stato oggetto di discussione in Regione e che si sta lavorando per ottenere questo risultato il prima possibile.

L’assessore ha infine concluso invitando la cittadinanza ad un altro incontro, a distanza di alcuni mesi, per illustrare le fasi di avanzamento del progetto.

Siamo soddisfatti di aver fatto parte dell’organizzazione di un evento così sentito dalla cittadinanza, presente numerosa all’incontro e promettiamo di essere attivi nello spronare al fine di vedere realizzato un progetto di cui si para da decenni.

Ci vediamo al prossimo incontro.

Galleria Immagini

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.