Close

24 Dicembre 2017

I regali di Natale dell’amministrazione Tondinelli: “a Natale puoi!”

regali-natale-amministrazione-tondinelli

Come ogni Natale che si rispetti l’amministrazione comunale ci ha preparato qualche regalo, tutto sommato in linea con quelli già collezionati nel corso dell’anno e di cui abbiamo ampiamente parlato sul nostro sito che vi invitiamo a visitare.

Ai commercianti ha impedito di realizzare gli eventi in programmazione, costringendoli ad annullarli a ridosso delle feste.

Alle mamme, ai loro figli e a tutta la collettività, chiuderà la Scuola dei Pasqualetti (o forse no!).

In realtà non lo abbiamo ancora capito perché l’atteggiamento dell’amministrazione è a dir poco schizofrenico.

Riassumiamo

prima, con delibera di dicembre 2016 l’amministrazione decide di cedere la scuola allo stato insieme ai lavoratori, poi capisce che non è una strada percorribile, allora stabilisce di non rinnovare le iscrizioni per l’anno 2018/2019 perché due insegnanti andranno in pensione e non si possono fare nuove assunzioni.

Le mamme protestano, il Sindaco garantisce che troverà una soluzione.

Il 22.12.2017 viene approvata la delibera di giunta_n.292, atto di indirizzo, con la quale decidono di trasferire le classi della Tommaso Silvestri (Scuola Statale via dei Lecci e Pisciarelli) presso il plesso comunale del Pasqualetti.

Informiamo l’amministrazione e il sindaco che spostare classi da una struttura all’altra non significa mantenere in vita la scuola comunale che, di fatto, verrà depauperata anno dopo anno.

A ridosso del Natale ci è stata regalata una nuova dimissione.

L’assessore ai Lavori  Pubblici, Remigio Marini si è dimesso per motivi personali (saremo maliziosi ma non ce la beviamo).

Un altro assessore, dopo la Felluca, che aveva lasciato lo scranno di consigliere comunale per andare a ricoprire la carica di assessore (entrambi erano tra i più votati alle elezioni del 2016) e poi lasciato andare via così, senza spiegazioni.

Infatti nessuna dichiarazione ufficiale di Tondinelli è giunta, poco in linea con il Panopticon tanto sbandierato.

Sappiamo solo che, facendo due conti, siamo arrivati al terzo rimpasto di giunta, alla quarta segretaria comunale (correggendo un vecchio proverbio ” non c’è 4 senza 5″).

Per non parlare del Presidente del consiglio comunale, Luca Testini, prima la sua gloriosa ascesa (eletto in opposizione, ci è sembrato nel suo anno da Presidente un componente della maggioranza), poi le sue dimissioni dopo la pagliacciata del consiglio comunale aperto del 28.10.2017 (quello indetto per il noto cittadino) perché non riusciva ad essere super partes (tranquillo ce ne siamo accorti!).

Testini non è stato ancora rimpiazzato, infatti, le sedute di consiglio vengono ancora convocate dal presidente facente funzioni Giulia Mo (mentre non sappiamo se percepisce l’indennità prevista per il Presidente del Consiglio).

Attendiamo fiduciosi l’ufficializzazione del nuovo Presidente tramite votazione del consiglio comunale, magari non in tempo per Natale ma nella prossima assise fissata per il 27 dicembre prossimo.

Un regalo di Natale… mancato!

A proposito del prossimo consiglio, siamo sbigottiti nel prendere atto che per l’ennesima volta non è stata inserita l’interrogazione sugli impianti sportivi presentata dalla consigliera Chiara Mango e sottoscritta da tutta l’opposizione.

Aspettiamo da agosto l’inserimento della interrogazione nell’ordine del giorno, considerando che il regolamento comunale prevede l’obbligo di discuterla nel primo consiglio utile successivo alla presentazione, ci domandiamo se il rispetto delle regole valga solo per gli altri.

C’è qualche problema per l’Amministrazione a discuterla?

ordine del giorno consiglio comunale 27.12.2017

Del resto lo stesso metodo è stato utilizzato per la discussione della mozione dell’opposizione sulla delibera n. 115/17.

Ma di questo abbiamo già parlato!

Comprendiamo che l’amministrazione ha avuto questioni più urgenti e più sentite da affrontare, ma questo non è il modo di trattare le opposizioni, annullando completamente i loro diritti.

E cosa succede nella Casa Comunale?

Anche i dipendenti del Comune di Bracciano non possono lamentarsi, hanno ricevuto per regalo due nuovi Capo Area esterni all’organico, all’Area Amministrativa e all’Urbanistica, mentre è in arrivo una nuova assunzione (ai sensi dell’articolo art 110 Tuel) per l’Area Economico Finanziaria ( è stato nuovamente pubblicato il bando, nessuno aveva risposto oppure non era di vostro gradimento?), con un notevole aumento di costi per il personale con cui si potevano assumere due maestre per la scuola dell’infanzia.

A nulla, inoltre, sono servite le forti prese di posizioni dei Sindacati per ottenere un cambio di rotta da parte dell’amministrazione nei confronti dei dipendenti fortemente sotto pressione.

A quanto pare l’amministrazione continua ad essere incurante delle condizioni denunciate dai dipendenti. In questa sede esprimiamo solidarietà ai dipendenti e condividiamo le preoccupazioni segnalate dal Sindacato di riferimento.

Anche qui chiedevamo maggiore trasparenza, quella tanto decantata dal Tondinelli.

Ma del resto cosa ci si può aspettare da una amministrazione che vota in consiglio la costituzione di una commissione di inchiesta per controllare l’operato dei dipendenti sulle richieste di accesso agli atti?! Accessi sempre inerenti il solito cittadino…

Potremmo continuare a scrivere ma per il momento ci fermiamo qui, auspicando di non ricevere nuovi “pacchi” di Natale prima dell’arrivo del 2018.

È vero che mancano solo 8 giorni, ma questa amministrazione ci ha abituato a un susseguirsi di sorprese e sicuramente qualche regalo più importante lo stanno ancora impacchettando.

Abbiamo cercato di prenderla con ironia, ma sinceramente “non ci resta che piangere”.

Alla prossima.

Buone Feste dal Circolo PD di Bracciano

Ps: se andate in centro a fare i regali ai vostri cari, uscite con 1 ora di anticipo perché dovrete perdere un po’ di tempo per trovare una colonnina per pagare il parcheggio e, se la trovate, auguratevi che sia funzionante!

In ultimo nei giorni di Natale e di Capodanno ricordatevi di non esporre fuori casa i rifiuti perché rimarrebbero lì.

Ancora auguri!!!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.