Close

2 Maggio 2017

PRIMARIE PD 2017: le considerazioni di un iscritto

primarie pd 2017 - circolo bracciano Alessandro Baroni

Riportiamo la lettera di un iscritto di Bracciano sulle Primarie PD 2017:

Ieri sono stato uno dei 50.000 volontari che hanno lavorato per dare una opportunità democratica (unici in Italia in questo momento),

ieri ho fatto parte di uno dei 10.000 gazebo sparsi su tutto il territorio (unici in Italia in questo momento),

ieri ho votato e scelto il mio segretario insieme a circa 2 milioni di cittadini iscritti o simpatizzanti del mio partito che hanno pagato, chi con la tessera e chi con 2€ e più per esercitare un diritto (unici in Italia in questo momento).

Appartenere ad un partito di massa è una opportunità unica nel nostro paese, che spesso non viene compresa a pieno.

Facciamolo sapere cosa vuol dire decidere il proprio segretario insieme al tuo popolo. Cosa vuol dire essere costretti a non far votare persone che, in buona fede, da turisti del tuo paese, avrebbero, con passione, voluto votare il futuro segretario e, per paura delle stupide strumentalizzazioni di persone che non sanno o fanno finta di non sapere, quale grande operazione democratica abbiamo messo in piedi, abbiamo dovuto spiegare gli amari motivi di un rifiuto.

Ora, scusate la citazione, ci siamo lasciati alle spalle la fatica delle montagne ed abbiamo davanti a noi la fatica della pianura. Buon lavoro… ed è il 1° Maggio!

Grazie a tutti…ed è un nuovo inizio!

I risultati delle primarie del PD 2017 QUI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.